Oddio è lunedì #210 – i cattivi maestri del conflitto sociale e politico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

In un mondo dove soffiano forti i venti di odio e di guerra, c’è chi anche nella nostra città vorrebbe riportarci in un clima di conflitto sociale e politico, che non può trovare spazio. Per questo voglio esprimere la mia vicinanza agli amici e ai compagni della sezione del Partito Democratico del Nuovo Salario in III Municipio dedicata a Giovanna Marturano. Una sezione che ho avuto l’onore di fondare nel 2007 insieme con l’attuale capogruppo del Pd in III Municipio Federica Rampini e con la storica dirigente democratica Maria Teresa Ellul e che rappresenta un pezzo di storia politica del nostro territorio e della città. 

La vile scritta “PD assassini” comparsa nottetempo sul muro adiacente la serranda della sezione è un’aggressione ignorante e codarda, che non ha nulla di politico e che colpisce una comunità di persone che da anni fanno politica da volontari con passione e desiderio di migliorare la qualità della vita del proprio municipio. Non è il primo gesto di questo tipo purtroppo nelle ultime settimane. Lo hanno ricordato il Presidente del consiglio del III Municipio Filippo Maria Laguzzi e la capogruppo democratica Federica Rampini. Soltanto la scorsa settimana negli uffici di Piazza Sempione era stata recapitata una lettera anonima contro le principali forze politiche con contenuti inneggianti alle posizioni NoVax, mentre negli ultimi giorni persino il segretario nazionale Enrico Letta ha ricevuto attacchi assurdi sui social in occasione della “Giornata del Ricordo”. Un clima da rigettare, rispondendo con soluzioni concrete ai tanti problemi della nostra città. 

In questo senso sono molto orgoglioso di aver potuto dare in commissione Roma Capitale la notizia dell’assunzione di 960 nuovi dipendenti, vincitori del concorso del 2021. Di questi nuovi assunti, 300 persone, venti per ogni municipio, andranno a rafforzare gli uffici sul territorio. È il più grande trasferimento di personale degli ultimi anni ed è un primo segnale di questa amministrazione, che ha ben chiaro come sia fondamentale far funzionare gli uffici per fornire servizi efficienti ai cittadini. Nelle prossime settimane, inoltre, per ridurre i tempi di attesa per il rilascio delle carte d’identità elettroniche (CIE) saranno attivati 4 chioschi negli ex punti informativi turistici, che saranno aperti dalle ore 15 alle 22 e il sabato e la domenica dalle 8 alle 22. In questi luoghi che sono destinati a crescere nei prossimi mesi, i cittadini potranno accedere anche senza prenotazione online. Sono primi passi verso una città più smart e digitale. 

È anche partita la campagna di iscrizioni per l’anno 2022-2023 ai nidi capitolini. Da quest’anno le famiglie romane potranno fruire di un’offerta formativa più vantaggiosa e completa. Con l’approvazione del bilancio abbiamo ridotto le rette dei nidi per tutti, fino alla completa gratuità per le fasce di reddito Isee sotto i 5mila euro. Sarà inoltre avviata la sperimentazione di orario allungato di alcune strutture, per andare incontro alle esigenze delle famiglie e fornire un servizio che si concili meglio con gli orari di lavoro dei genitori. È la prima parte di una visione più profonda che ambisce a ridurre sempre di più i costi per l’istruzione dei nostri figli. 

Infine questa domenica ho avuto l’onore di rappresentare il Comune di Roma alla conferenza promossa da One Billion Rising Italia con Eve Ensler, Anna Foglietta, Elisa Ercoli di Differenza Donna, Tina Marinari di Amnesty International, l’On. Cecilia d’Elia, Chiara Gribaudo, Barbara Rachetti e molte altre testimoni. Per rivederla basta cliccare qui e vi assicuro che vale la pena di vederla se volete sentir parlare di violenza contro le donne con argomenti non banali. 

Altri articoli