Dimensionamento scolastico, Regione Lazio nel caos a seguito dela sentenza del Tar del Lazio che ha annullato interamente la delibera n. 42

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

In commissione scuola l’assessore Sentinelli non è mai stata così sola come nella giornata di ieri, quando incalzata dai consiglieri dell’opposizione (Pd, FdS e Verdi), ha dovuto fortemente difendere il lavoro della giunta Polverini sul dimensionamento scolastico. Un lavoro che è stato completamente annullato dal Tar del Lazio con la sentenza N. 03407/2012 REG.RIC. (clicca qui per leggerla). Il Tar del Lazio non si è limitato a dare ragione entrando nel merito del ricorso ai ricorrenti, i genitori dell’Istituto Comprensivo De Amicis di Viterbo, ma ha annullato per intero la delibera n. 42 sul dimensionamento scolastico, accontentando quindi anche tutti gli altri ricorrenti, che in questi mesi hanno affollato le aule del tribunale amministrativo.

I consiglieri regionali Filiberto Zaratti, Fabio Nobile e Marco DI Stefano hanno provato a convincere la Sentinelli ad evitare il ricorso al Consiglio di Stato per consentire al Ministero di correre ai ripari formulando i nuovi organici, che potrebbero quindi essere stravolti a settembre, all’avvio dell’anno scolastico. L’assessore della giunta Polverini, invece, non ha voluto sentire ragioni, nemmeno di fronte alla decisione della corte costituzionale che ha bocciato parte della legge dell’allora governo Berlusconi. Vi invito a leggere la sentenza che è molto interessante e a verificare in fondo il provvedimento di annullamento.

Altri articoli