Prostituzione, Corbucci-Di Stefano (Pd): “altro che calata dell’80%, in via Salaria è in aumento”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“Quanto dichiarato sulla prostituzione lungo la via Salaria dal Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli è una bufala incredibile” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio. “Lungo la via Salaria, dall’aereoporto dell’Urbe sino al quartiere Castel Giubileo, il fenomeno della prostituzione è ampiamente presente e verificabile da chiunque. I cittadini si lamentano perchè ormai esiste anche un problema di sicurezza a causa delle frequenti frenate da parte di automobilisti incoscienti che sostano per incontrarsi con le lucciole” continua Corbucci “le attività alberghiere e di ristorazione hanno registrato un forte calo di presenze ed hanno più volte chiesto l’intervento delle forze dell’ordine”.

“La verità è che l’ordinanza anti prostituzione del Sindaco Gianni Alemanno è servita soltanto per prendere in giro i cittadini” spiega Silvia Di Stefano, coordinatrice del circolo Pd Castel Giubileo-Settebagni “in realtà durante il periodo di vigore dell’ordinanza del Sindaco le lucciole avevano semplicemente imparato a mimetizzarsi meglio. Pantaloni attillati, vestiti lunghi e magliette griffate. Ora che l’ordinanza è scaduta, invece, sono tornate svestite lungo la Salaria come sempre”.
“Appare davvero incredibile che il Presidente del IV Municipio continui a sparare percentuali a casaccio. Proprio lui che non si vede da ormai due anni nei quartieri di Castel Giubileo e Settebagni. I cittadini ancora lo aspettano dopo i due comizi tenuti nel giugno del 2008. Da allora qui non si è più visto, forse per questa ragione non si è accorto delle prostitute sulla Salaria” concludono Riccardo Corbucci e Silvia Di Stefano.

Altri articoli