Metro B1, circoli PD: “bene raccolta firme ed assemblee che difendono il IV Municipio dal cemento”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

La raccolta firme promossa dal Cdq Serpentara che il 23 marzo ha indetto un'assemblea pubblica al Matteucci
“Siamo in ritardo e non riusciamo a contrastare adeguatamente l’assurdo progetto dell’amministrazione Alemanno-Bonelli che hanno intenzione di cementificare il IV Municipio con la scusa del project financing legato al prolungamento della metropolitana fino a Porta di Roma. Le forze di opposizione, le associazioni ambientaliste ed i comitati di quartiere hanno il dovere di reagire a questa colata di cemento che fa impallidire persino il cambio di destinazione d’uso alla Bufalotta, erroneamente proposto in passato e contro il quale all’epoca si schierarono proprio Alemanno e Bonelli, quelli che ora vogliono cambiare i progetti della metropolitana per fare un favore alla speculazione edilizia, congestionando ulteriormente i nostri quartieri” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente PD del IV Municipio.

“La raccolta di firme promossa dal comitato di quartiere Serpentara è la prima iniziativa in tal senso che come cittadini, prima ancora che come dirigenti di partito, ci sentiamo di sostenere dopo aver riunito ed ascoltato i gruppi dirigenti dei nostri circoli” spiegano Silvia Di Stefano, coordinatrice del circolo PD Castel Giubileo-Settebagni e Maria Teresa Ellul, coordinatrice del circolo PD Nuovo Salario “per questa ragione parteciperemo all’assemblea pubblica del 23 marzo al Matteucci, promossa dai comitati di quartiere per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema”.
“Come giovani democratici crediamo sia importante che i cittadini possano esprimersi su progetti così importanti” spiega Benedetto Fucà, coordinatore dei Giovani Democratici Montesacro “invece l’amministrazione non sta nemmeno dicendo di aver profondamento modificato il progetto originario che prevedeva le fermate a Monte Cervialto e a Serpentara dove c’è una maggiore densità di popolazione”.
“Dobbiamo dire con chiarezza che il Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli è ormai diventato il massimo sponsor del cemento: dagli abusi edilizi al Salaria Sport Village che ha inaugurato nel 2009, ai tentativi reiterati di cambio di destinazione d’uso a Piazza Minucciano, alle compensazioni illogiche richieste per il Parco Aniene, sino ai sondaggi pilotati in favore del project financing per la metropolitana che regalerà la possibilità ai costruttori di edificare nuove cubature” continuano gli esponenti del PD “la nuova giunta sta pensando addirittura di spostare il nuovo mercato di via Giovanni Conti, senza essere riuscita nemmeno a tutelare abitanti e commercianti del Tufello che in questi giorni stanno protesando per la cantierizzazione della fermata Jonio”.

Altri articoli