Mense scolastiche, gli aumenti delle tariffe da parte del Comune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Si comunica che con deliberazione n. 74 del 30/31 luglio 2010, il Consiglio Comunale ha approvato, a decorrere dall’anno scolastico 2010/2011, la modifica delle tariffe previste per la fruizione, da parte dei nuovi e vecchi utenti fruitori del servizio di refezione scolastica. Le tariffe sono fissate da un minimo di € 30,00 con ISEE di € 5.165,00 ad un massimo di € 80,00 con ISEE di € 45.000,00 e oltre. In questo articolo è possibile scaricare i moduli necessari.

E’ prevista inoltre una riduzione riservata ai nuclei familiari con ISEE inferiore ad € 25.000,00 :
– per il terzo figlio di un nucleo familiare con i primi due figli a carico sconto del 50%
– per il quarto figlio di un nucleo familiare con i primi tre figli a carico sconto del 75%
– per il quinto figlio di un nucleo familiare con i primi quattro figli a carico sconto del 80%
– a partire dal 6° figlio di un nucleo con i primi cinque figli a carico, esenzione

il nuovo quadro tariffario calcolato con i criteri di rimodulazione sopra espressi definito per la tipologia standard del servizio (5 pasti a settimana per la frequenza del tempo pieno) è la seguente :

Fascia ISEE – Euro Tariffa Mensile
ISEE da 0 a 5.165,00 Esente
ISEE da 5.165,00 a 15.000,00 Da euro 30,00
a euro 43,00
ISEE da 15.00,01 a 25.000,00 Da euro 43,00
a euro 50,00
ISEE da 25.00,01 a 30.000,00 Da euro 50,00
a euro 55,00
ISEE da 30.000,01 a 45.000,00 Da euro 55,00
a euro 80,00
ISEE a partire da 45.000,01 euro 80,00

Per le tipologie diverse dal tempo pieno la quota viene calcolata in misura proporzionale al numero dei pasti previsti per la frequenza dei moduli , mentre per i servizi a domanda individuale (es: attività integrative) è prevista una maggiorazione del 25%

La citata delibera stabilisce inoltre che la dichiarazione sostitutiva unica (DSU) con l’indicatore ISEE deve essere presentata entro il mese di settembre di ciascun anno e che a coloro che non presentano la documentazione comprovante la situazione reddituale sarà applicata la tariffa massima.

Per l’anno 2010/2011 sarà distribuito agli utenti che accedono al servizio di refezione scolastica, un modulo “Redditometro” predisposto dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, riassuntivo di specifici indici di capacità contributiva (in Allegato) .

Le domande per l’applicazione della tariffa agevolata devono essere presentate insieme alla DSU (ISEE) e al redditometro ai competenti Uffici Municipali inderogabilmente entro il 24/09/2010

Moduli da scaricare:

Avviso agli utenti per la refezione scolastica

Modello Redditometro Refezione


Tabelle Tariffe

Altri articoli