Castel Giubileo, Corbucci-Di Stefano (Pd): “chiuso ponte pista ciclabile”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“La chiusura del ponte ciclabile lungo la tratta Tor di Quinto-Castel Giubileo è ormai diventato un mistero su cui il Comune di Roma e i municipi IV e XX, amministrati dal centrodestra, tacciono senza dare risposte ai comitati di quartiere e al coordinamento Roma ciclabile” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio. “La chiusura del tratto della ciclabile di Castel Giubileo che, si trova sulla bicistrada più importante di Roma che collega nord/sud lungo il Tevere da raccordo anulare a raccordo anulare per circa 35 km, non ha ragioni apparenti. Inaugurata recentemente adesso è impraticabile. Potrebbe collegare la via Salaria alla via Flaminia, ma sul versante XX Municipio c’è una cancellata in ferro che ostruisce il passaggio, mentre nel IV ci sono due pietre che comunque non impediscono l’accesso alla galleria sotto il raccordo” continua Francesco Di Pietro del comitato cittadino Castel Giubileo.
“Abbiamo chiesto ai consigli municipali del IV e del XX di adoperarsi al fine di aprire la pista ciclabile che versa in ottime condizioni e consentirebbe un collegamento molto importante fra Salaria e Flaminia. La decisione di chiudere è stata presa dal Presidente del XX Municipio, vista l’insicurezza a sua avvio di quel percorso, a causa della presenza dei campi rom” conclude Silvia Di Stefano, coordinatrice del circolo Pd di Castel Giubileo e Settebagni.

Altri articoli