Ama Salaria, Corbucci (Pd): “vergognosa campagna elettorale Bonelli-Ripanucci”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

locandina consiglio ama“Fare la propria campagna elettorale sulla pelle dei cittadini è davvero vergognoso e dimostra la pochezza degli amministratori del centrodestra locale, che dopo aver preso in giro per più di un anno la cittadinanza, trovando difficoltà a percepire con i propri nasi le puzze provenienti dall’impianto Ama di via Salaria, adesso vogliono votare in consiglio municipale un ordine del giorno (clicca qui) uguale a quello già votato il 31 marzo scorso” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio. “L’atto a firma di Bonelli e Ripanucci è un documento di un paio di paginette nel quale compaiono ben quattro capoversi dove si mettono in evidenza le note del presidente del municipio e i sopralluoghi della commissione ambiente e urbanistica” spiega Corbucci “il tutto nel tentativo patetico di dimostrare l’interessamento del centrodestra municipale al problema. Nessuna parola sui sopralluoghi del Comune di Roma, sulle commissioni della Regione Lazio, sulle audizioni parlamentari e sulle conclusioni della commissione europea petizioni. L’ordine del giorno del Pdl è semplicemente un pezzo di carta inutile, che ha come obiettivo la campagna elettorale, come dimostra la locandina affissa nel quartiere di Villa Spada”. “Sono certo che dal consiglio di giovedì i cittadini si aspettino molto di più dall’Istituzione locale, incapace persino di condannare fermamente le dichiarazioni del proprio assessore all’ambiente Marco Visconti” conclude Corbucci “non bisogna dimenticare che la Regione Lazio e il Comune di Roma hanno avuto in questi anni amministrazioni di centrodestra, che si sono sempre disinteressate del dislocamento dell’impianto Ama di via Salaria, continuando ad affermare anche in occasioni pubbliche che la puzza non provenga dall’impianto di Tmb”.

Altri articoli