Ama Salaria, Corbucci (PD): “non si provi a buttarla in caciara, non si fa politica sulla salute pubblica”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Lo stabilimento di stoccaggio dell'Ama su via Salaria
“L’assessore Filini non c’era in IV Municipio quando la battaglia di Alleanza Nazionale guidata nel 1999 da Cristiano Bonelli fece spostare il previsto centro Ama da Via Ateneo Salesiano a via Salaria. Non c’eravamo neanche noi che peró oggi non abbiamo alcun problema a volere l’immediata sospensione di un impianto che non funziona bene da quando si é insediata nel 2008 l’amministrazione Alemanno-Bonelli. La verità, quindi, é che oggi qualcosa é cambiato, rendendo irrespirabile l’aria. Ieri sera era impossibile viaggiare su via Salaria a finestrini aperti. Perché Alemanno, Bonelli, Filini non parlano di questo? Cosa devono difendere? Il lavoro di amministratori delegati che sono saliti alla ribalta per il grande scandalo delle assunzioni? Dicano la verità, abbiano il coraggio di fermare l’impianto, facendo rifiatare i cittadini già presi in giro in questi mesi. E sopratutto non tentino di buttarla in caciara perché non si scherza sulla salute delle persone”.  

In risposta al comunicato stampa di Francesco Filini
MUNICIPIO IV, FILINI: PD SPIEGHI PERCHÉ IMPIANTO CDR IN CENTRO ABITATO
«È ora che il PD faccia chiarezza e renda conto ai cittadini di Villa Spada, Fidene e Castel Giubileo, spiegando loro quali sono le motivazioni per cui hanno deciso di collocare un impianto di CDR in pieno centro abitato. I partiti di sinistra la smettano di recitare la parte di tribuni del popolo e siano coerenti: spieghino ai cittadini perchè Veltroni ha voluto collocare l’impianto in via Salaria 981». È quanto dichiara in una nota Francesco Filini, Assessore alle politiche sociali e della salute del Municipio IV di Roma Capitale.

SALARIA, PALUMBO-MARCHIONNE: CDR IN IMPIANTO AMA AUTORIZZATO DA CENTRODESTRA
«Dopo mesi che i residenti di Villa Spada e dei quartieri limitrofi soffrono per i maleodoranti effluvi del centro AMA di via Salaria, anche l’assessore Francesco Filini sembra essersi destato, scordandosi però di essere, malauguratamente per i cittadini di Montesacro e dintorni, al governo del Municipio da tre anni. Nel 2009 la giunta di centro destra ha autorizzato la creazione di CDR nell’impianto di via Salaria, prima solo deposito dei rifiuti da destinare ad altri impianti. Inoltre, vorremmo ricordare all’assessore Filini la battaglia dell’attuale suo presidente, Cristiano Bonelli, che fece le barricate per posizionare in via Salaria il TBM dell’AMA. A questo punto resta solo una domanda cui dovranno rispondere luminari e studiosi della mente umana: Francesco Filini ci fa o ci è?». Lo dichiarano in una nota il consigliere provinciale del Pd Marco Palumbo e il capogruppo del Pd del IV municipio Paolo Marchionne.

Altri articoli