Ama Salaria, Corbucci (Pd): “estate da vomito per cittadini IV Municipio”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp


“I forti miasmi provenienti dall’impianto AMA di Via Salaria 981 stanno esasperando i cittadini di Villa Spada, Fidene, Valli e Nuovo Salario che, nonostante il caldo, si vedono costretti a tenere le finestre chiuse anche di sera per evitare conati di vomito e mal di testa e ciò rendere insostenibile la vita dei residenti” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio. “La forte puzza, ormai storicamente proveniente dall’impianto mal funzionante di via Salaria, coinvolge anche i lavoratori degli uffici e gli abitanti delle zone di Fidene, Serpentara, Nuovo Salario, Conca D’Oro e Prato della Signora che continuano a segnalarla alle Istituzioni ogni giorno” spiega Corbucci “dopo più di un anno di lotte, i cittadini sono ormai stanchi di attendere azioni concrete e la loro buona volontà di combattere pacificamente per difendere il loro diritto alla salute e ad una vita normale, è ormai giunta al limite”. “Per questa ragione anche oggi continuiamo a chiedere il dislocamento dell’impianto AMA di Via Salaria, poiché la puzza non é andata in vacanza e i cittadini del IV Municipio che sono rimasti a casa hanno davvero trascorso un’estate da vomito”. 

Altri articoli