Verbano, Corbucci (Pd): “casa della memoria primo atto prossima amministrazione”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“Credo che uno dei primi atti delle prossime amministrazioni regionali e comunali, dovrebbe essere quello di acquisire l’appartamento storico di via Monte Bianco, nel quale ha vissuto la famiglia Verbano, per farne una casa della memoria, affidata alle tante associazioni di amici che sono stati vicini a Carla Verbano in questi anni di costante ricerca della verita sull’omicidio insoluto di Valerio” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio. “L’apposizione dei sigilli nell’appartamento rappresenta una violazione della memoria pubblica e della vita privata di Carla, che è patrimonio di tutta la città ed in particolare dei cittadini del IV Municipio” continua Corbucci “questa decisione arriva in un momento molto negativo per l’immagine della Regione Lazio e si sarebbe dovuta davvero evitare. Siamo ancora in tempo, tuttavia, per fare la cosa giusta. Trasformare quel luogo simbolo nella casa della memoria per ricordare non solo la giovane vita spezzata di Valerio, ma anche la tenacia di Carla nella ricerca della verità”.

Altri articoli