Valli, speso mezzo milione di euro per i parcometri mai attivati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

repubblica bluLo scandalo della mancata attivazione delle strisce blu nel quartiere Valli, a tutela del parcheggio dei residenti, è costato oltre mezzo milione di euro. I parcometri non sono stati mai attivati a causa della querelle politica fra l’ex assessore alla mobilità Antonello Aurigemma, oggi candidato in Regione e l’attuale presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli. Il minisindaco del IV Municipio non vuole attivare la sosta tariffata con esenzione per i residenti, per accontentare il suo amico commerciante di via Conca d’Oro, penalizzando la maggioranza dei cittadini. Una decisione assurda, dopo aver speso centinaia di migliaia di fondi pubblici e che non tiene in alcun conto le esigenze di chi vive nel quartiere ed è esasperato per la ricerca del posto auto. Lo stesso Bonelli che non ha mosso un dito per far realizzare un parcheggio di scambio e che non si è degnato di sollecitare la costruzione del previsto ponte ciclo pedonale sull’Aniene. La richiesta del Partito Democratico è quella di procedere quanto prima all’attivazione della sosta tariffata con esenzione per i residenti e di allargarla anche alle zone del quartiere Sacco Pastore che si trovano vicino alla stazione della Fm1.

Altri articoli