Serpentara, recintata collinetta sovrastante il campo di calcio tra via Uzzano e via Pian di Sco

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Con una nota indirizzata agli assessori comunali all’Urbanistica Marco Corsini, ai Lavori pubblici Fabrizio Ghera, al direttore del Dipartimento programmazione e attuazione urbanistica Errico Stravato, oltre che per conoscenza al Cdq Serpentara, il 2 agosto il presidente del IV Municipio, Cristiano Bonelli, ha chiesto notizie sull’ipotizzato “programma di edilizia residenziale ad opera della Ceca (Consorzio Europeo Casa Ambiente) con sede in Viale Marx 117/2 Roma”. Ma perché una siffatta richiesta d’informazioni? Con una lettera fatta pervenire tempo addietro alla presidenza del IV Municipio, il Comitato di quartiere Serpentara aveva evidenziato i timori, da parte dei cittadini del quartiere, per ‘strani movimenti’ sul parco della Serpentara e voci sulla costruzione di circa 400 unità abitative a Nuovo Salario.

Oggi questi timori prendono corpo e sono legati ai lavori di recinzione in corso proprio dalla mattina del 2 agosto ai piedi della collinetta sovrastante il campo di calcio tra via Uzzano e via Pian di Sco. «Un nostro associato – dice il presidente del Cdq Serpentara, Mimmo D’Orazio – vedendo gli operai al lavoro ha chiesto al capomastro cosa stessero facendo, avendo la conferma che lì ci costruiranno e che quei lavori erano stati commissionati dall’inizio di luglio, ma non sapeva cosa avrebbero fatto». Per ora si sta facendo solo la recinzione ma pare che a breve termine dovrebbero iniziare altri tipi di lavori. Il timore del Cdq, a cui i cittadini hanno chiesto d’intervenire, è che questo sia il preludio al già ventilato “progetto globale”, denunciato tempo fa su Cinque Giorni, per la realizzazione dell’ennesima colata di cemento sul IV Municipio. «Avevamo avuto dal Municipio ampie rassicurazioni sull’inconsistenza di qualsiasi progetto per quest’area e quelle del parco della Serpentara vicino a via Pacchiarotti – continua D’Orazio -, ma se prima erano solo voci, adesso si stanno concretizzando dei fatti ». Quando si voleva far passare qualche ‘leggina’ o realizzare un bell’abuso, era d’abitudine farlo senza confusione e specialmente nel mese di agosto, con poca gente in giro. Che si tratti della solita storia all’italiana?
Per Riccardo Corbucci, vicepresidente Pd del consiglio del IV Municipio, “Cristiano Bonelli dà del tu al cemento. In ogni occasione il presidente che una volta predicava di essere ambientalista, si schiera dalla parte di chi vuole costruire dimenticando che i cittadini si stanno esprimendo in maniera contraria in ogni quartiere. Da Settebagni a Nuovo Salario”. I lavori di consiglio del IV Municipio sono sospesi sino al 25 agosto, ma Corbucci non fa sconti: “convocherei immediatamente un consiglio municipale per esprimere la contrarietà a qualsiasi progetto, ma non posso credere che il Presidente del IV Municipio non ne sappia nulla. Le sue continue scuse sono ormai puerili, se qualcuno decide per il nostro municipio in altri luoghi lo ammetta chiaramente”.

di Maurizio Ceccaioni (da Cinque Giorni)

Altri articoli