Scandalosa la maggioranza sul bilancio 2012. Non si presenta in aula per votarlo per ben tre volte.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

«In IV Municipio la maggioranza di centrodestra del presidente Cristiano Bonelli non si é presentata in aula per discutere e votare il bilancio di previsione per l’anno 2012 ed il consiglio non si é nemmeno aperto per la mancanza reiterata del numero legale». Lo dichiarano, in una nota il consigliere comunale Dario Nanni e il vicepresidente del consiglio del IV Municipio Riccardo Corbucci. «La maggioranza durante il primo appello delle ore 10.45 era presente con soltanto cinque consiglieri compreso il Presidente del IV Municipio e durante il secondo appello quindici minuti dopo la situazione non é cambiata. Il consiglio é stato chiuso, ma nonostante questo il Presidente del consiglio municipale Roberto Borgheresi ha riaperto il consiglio, violando il regolamento, per permettere alla maggioranza di raggiungere il numero legale. Cosa che non é avvenuta nonostante le telefonate disperate a tutti i consiglieri della maggioranza immortalate da video amatoriali di cittadini» spiegano Nanni e Corbucci «alla fine la maggioranza si é fermata a 10 consiglieri e non é riuscita nel blitz di riaprire il consiglio. Una vergogna e una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini».

«La maggioranza di centrodestra del IV Municipio non é riuscita a discutere e ad approvare il bilancio di previsione 2012 a causa delle reiterate assenze dei consiglieri del Pdl che non hanno raggiunto il numero legale per ben tre volte, nonostante i soliti tentativi del Presidente del consiglio Roberto Borgheresi di piegare i regolamenti al proprio volere». Lo dichiarano in una nota il consigliere provinciale Marco Palumbo e il capogruppo del Pd in IV Municipio Paolo Marchionne. «Grazie al rispetto del regolamento del vicepresidente del consiglio e degli uffici e alla compattezza delle opposizioni, la maggioranza non ha potuto violare il regolamento e quindi cercare di aprire una seduta di consiglio pur non avendone il numero legale. Un ulteriore prova di quanto al centrodestra non interessi nulla del bilancio municipale e del bene dei cittadini che dovrebbe amministrare», aggiungono.

«La situazione della maggioranza in IV Municipio é nota da alcuni mesi. La mancanza del numero legale per la discussione e l’approvazione del bilancio, l’atto di indirizzo politico più importante dell’amministrazione, dimostra l’inadeguatezza dell’amministrazione Bonelli che tenta di prevaricare anche i regolamento per mascherare la crisi della maggioranza che lo sostiene. Per questa ragione bene hanno fatto il vicepresidente del consiglio municipale e il gruppo del Pd a certificare l’assenza del numero legale». Lo dichiara in una nota Carlo Lucherini, consigliere regionale del Pd.

Altri articoli