Salaria Sport Village, impianto definitivamente confiscato dalla Guardia di Finanza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Dopo dieci anni si è conclusa la vicenda del Salaria Sport Village di Settebagni, che finalmente è stato definitivamente confiscato dalla Guardia di Finanza di Roma. La battaglia che ho iniziato tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 insieme con tanti cittadini e imprenditori seri di Settebagni ha contributo a portare alla luce la verità su come venne costruito quell’impianto e di conseguenza a restituirlo alla collettività. Fummo i primi a chiedere con una raccolta firme che il Salaria Sport Village venisse confiscato e acquisito al patrimonio pubblico. Ci sono tante persone che voglio ringraziare perché in tutti questi anni non mi hanno mai lasciato solo. I giornalisti Fabrizio Gatti, Paolo Mondani, Corrado Zunino e Enrico Pazzi, Sabina Guzzanti con il suo film Draquila, le tante persone che hanno scritto e studiato la difficile vicenda dei Mondiali di Nuoto 2009, l’avvocato Carlo Corbucci e Mirella Belvisi con tutta l’associazione Italia Nostra per i tanti ricorsi presentati in quegli anni. E poi le persone che sul territorio hanno dovuto subire angherie e insulti, su tutti Silvia e Giuliana Di Stefano, Bruno Di Francesco, Luciana X Miocchi. Ognuno di loro ha combattuto con me un pezzo di una battaglia di legalità e giustizia, avendo sempre in mente l’interesse dei cittadini di Roma e Settebagni.

Altri articoli