Salaria Sport Village, Corbucci: “tutto abusivo, persino i cartelloni pubblicitari”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Sono abusivi anche i cartelloni pubblicitari che promuovono il centro sportivo del Salaria Sport Village a Settebagni” lo comunica in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio.
Abbiamo ricevuto dai cittadini numerose fotografie che evidenziano come gli impianti pubblicitari utilizzati dal centro sportivo, finito nelle inchieste sul G8 e i Mondiali di Nuoto, non siano conformi alla normativa vigente.

Le strutture che li sorreggono sono degli impianti di ferro semi-mobili arrugginiti, sorretti da pietre e lasciati nelle corsie di emergenza laterali della Salaria oppure in mezzo agli square centrali” continua Corbucci “questi cartelloni, peraltro pericolosi, non sembrano sanzionati dal Comune di Roma, nonostante non riportino il codice obbligatorio. Per questa ragione abbiamo allertato il Comando del IV Gruppo dei Vigili Urbani già questa mattina“. “Sul contenuto del messaggio pubblicitario, poi, è forse meglio non commentare” conclude Corbucci.

Per il resto tutte le denunce che abbiamo fatto dal dicembre del 2008 ad oggi stanno trovando le prime conferme. Ci sono anche i primi arresti e gli indagati. Attendiamo fiduciosi l’operato della magistratura e ringraziamo i tanti cittadini di Settebagni e Castel Giubileo che non si sono mai arresi e mai lo faranno per salvaguardare ambiente e legalità“.

Altri articoli