Prostituzione, in IV municipio il PDl si divide. Corbucci: “purtroppo non se ne può parlare seriamente”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“Il tema della prostituzione continua ad essere tabù per la maggioranza di centrodestra in IV Municipio. Anche oggi su una mozione presentata dal Presidente del consiglio municipale Borgheresi che chiedeva alla giunta di contrastare il fenomeno sempre presente su via Salaria, via dei Prati Fiscali e via Val d’Ala, alcuni membri del Pdl sono usciti dall’aula per far mancare il numero legale” lo comunica in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio.
“I consiglieri Scognamiglio e Bono non hanno partecipato al voto poiché ritenevano che la giunta stesse già facendo abbastanza contro il fenomeno della prostituzione, sconfessando di fatto il Presidente Borgheresi che invece aveva chiesto ulteriori interventi” continua Corbucci “dispiace vedere che non si possa parlare seriamente di prostituzione in IV Municipio. Ad inizio settembre un ordine del giorno presentato dal PD era stato addirittura bocciato dalla maggioranza che dopo aver fatto leva in campagna elettorale sull’argomento, adesso non ha soluzioni per risolvere il problema”. 

Altri articoli