Piazza Minucciano, Corbucci (Pd): “ruspe il 16 agosto per abbatteri gli alberi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

La Repubblica del 18 agosto 2011
Il 16 agosto nell’area verde di Piazza Minucciano, dove é in corso da lungo tempo una battaglia del comitato di quartiere Serpentara contro un cambio di destinazione d’uso da commerciale a residenziale di 55 mila metri cubi di cemento previsti dall’articolo 11, si sono presentati operai, vigili urbani ed un rappresentante della proprietà dell’area ed hanno tagliato alberi ad alto fusto, fra i quali un fico di oltre trent’anni” lo comunicano in una nota il consigliere comunale Dario Nanni e il vicepresidente del consiglio del IV Municipio Riccardo Corbucci. “Il giorno prima le ruspe erano comparse anche nel Parco Aniene, area verde sotto tutela paesaggistica sebbene di proprietà privata dello stesso costruttore che vorrebbe ottenere il cambio di destinazione d’uso a Piazza Minucciano, magari proprio attraverso lo strumento della compensazione, come già richiesto a Roma Capitale e più volte sollecitato dal Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli” continuano Nanni e Corbucci “dopo non aver ottenuto risposte ed esibizione di permessi che motivassero l’urgenza dell’abbattimento degli alberi di Piazza Minucciano, i residenti ed alcuni membri del comitato hanno anche fatto notate ai vigili urbani presenti come gli operai della proprietà non avessero alcun tipo di protezione per svolgere il proprio lavoro. Davanti alle proteste dei cittadini, i lavori si sonop quindi fermati e l’area è stata liberata”. “Insieme con i cittadini vigileremo e intanto presenteremo un’interrogazione sull’accaduto per verificare la corretta regolarità dell’intervento compiuto nella settimana di ferragosto”.

Altri articoli