Pd, Di Stefano ed Ellul rispondono a chi vuole ridurre i circoli sul territorio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

gazebo pd nascosto“La mia convinzione da sempre è quella di una necessaria ed inderogabile riduzione dei circoli sul territorio” questo il passaggio più significativo di una lettera del vice coordinatore del Pd del IV Municipio Paola Ilari, rispetto all’autonomia politica che dovrebbero avere i circoli territoriali del Partito Democratico. “Una posizione assurda” commenta Maria Teresa Ellul, coordinatrice del circolo Pd Nuovo Salario “noi nel 2012 abbiamo avuto 215 persone iscritte e ci sono tanti simpatizzanti che hanno chiesto di collaborare con noi per la prossima importante campagna elettorale sul territorio del IV Municipio”. “Si tratta di affermazioni che esprimono l’idea di un partito che si muove con logiche lontane dai territori,e che vorrebbe riportare scelte e nomine a criteri di corrente e ambizione personale” spiega Silvia Di Stefano, coordinatrice del circolo Castel Giubileo-Settebagni. “Noi però crediamo che la posizione espressa dalla Ilari sia minoritaria nel partito, tra l’altro perché espressa da persone senza consenso, nominate con logiche lontane dai territori, che temono la partecipazione che invece noi cerchiamo di far crescere ogni giorno”.

Altri articoli