PD, Corbucci: “senza primarie per Pd Lazio ci sarà candidato under 40”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“In queste ore da più parti si tenta di limitare il dibattito sul ricambio della classe politica del centrosinistra unicamente all’iniziativa della Leopolda promossa dal sindaco di Firenze Matteo Renzi. É una strategia messa in campo da chi non vuole ammettere che la base dei circoli del Pd e delle assemblee del partito condividono in larga misura la necessità di proporre nuove personalità in grado di rilanciare l’azione del Partito Democratico. É un dibattito aperto da tempo fra iscritti e cittadini che nel Lazio ha portato alla paralisi del partito. Per questa ragione se non ci saranno primarie per la scelta del segretario regionale, non potrà che esserci in assemblea un candidato under 40 espressione di questo malessere diffuso che non vuole cedere alle logiche delle correnti” lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio e membro dell’assemblea romana del Partito Democratico. “L’assemblea regionale odierna non é più rappresentativa dello stato del partito. Molti circoli che hanno espresso delegati non esistono più, tante persone hanno lasciato il partito e centinaia di persone non si riuniscono da molto tempo a causa del commissariamento voluto dal partito” continua Corbucci “é necessario rilanciare l’azione del Partito Democratico mettendo in campo la classe di amministratori e dirigenti che già esistono nel nostro partito e che devono mostrare lo stesso coraggio delle migliaia di persone che hanno partecipato al dibattito alla Leopolda facendo sentire la propria voce al segretario Bersani”. 

Altri articoli