Nomadi, Bugli-Corbucci (Pd): “chiusura villaggio attrezzato via della Cesarina”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

cesarina nomadi“Il consiglio del III municipio discuterà domani un ordine del giorno per chiedere al Sindaco di Roma e all’assessore ai Servizi Sociali Rita Cutini la definitiva chiusura del villaggio attrezzato di via della Cesarina, destinando le ingenti risorse previste per l’eventuale rifacimento della struttura a progetti atti a garantire interventi di vera inclusione sociale e programmi di bonifica e tutela ambientale del territorio municipale, che oggi ospita numerosi insediamenti spontanei” lo dichiarano in una nota Yuri Bugli, presidente della Commissione Servizi Sociali e presentatore della proposta e Riccardo Corbucci, presidente del Consiglio del III Municipio. “Questo atto nasce dalla constatazione che le politiche degli anni passati di mera gestione assistenziale relativa all’inclusione dei cittadini Rom sono risultate inefficaci e molto dispendiose per Roma Capitale” spiegano i consiglieri del Pd “nei campi nomadi le condizioni di vita, igienico-sanitarie e la dignità degli individui non sono accettabili per un Paese moderno, così come non può passare sotto silenzio il degrado dei quartieri che si trovano ad ospitare tali strutture”. “Su questo tema così importante per la città” concludono i consiglieri del Pd “chiediamo al Sindaco di Roma un decisivo cambio di marcia”.

Altri articoli