Municipio IV, Borgheresi (Pdl) espelle Corbucci (Pd) per un richiamo al regolamento in seguito ad una votazione irregolare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“Che in alcuni ambiti governati dalla Destra la democrazia sia merce rara, lo sapevamo già da diverso tempo, ma che si arrivasse ad espellere dall’Aula un Consigliere solo per aver fatto un semplice richiamo al regolamento è davvero inaccettabile”. Ad affermarlo in una nota il Consigliere Comunale del PD Dario Nanni. Nel consiglio municipale di ieri infatti, il vicepresidente del Pd Riccardo Corbucci, dopo aver fatto una semplice richiesta facendo riferimento al regolamento, a seguito di una votazione scorretta in cui il Presidente Borgheresi ha rinviato in commissione un atto dell’opposizione contro la chiusura della casa di cura di Casal Boccone, é stato espulso dall’aula senza neanche avere avuto un primo richiamo. Se si arriva a tanto, visto che lo stesso consigliere stava ricordando che la questione pregiudiziale non poteva essere utilizzata per rinviare politicamente un atto in commissione, stiamo davvero a livelli d’emergenza democratica in IV Municipio.
“Chiedo al Sindaco d’intervenire per ripristinare le regole democratiche in IV Municipio, conclude Nanni – visto che non è la prima volta che accadono fatti simili, già nei primi giorni di agosto infatti in un’altra seduta, Borgheresi aveva fatto allontanare dall’aula alcuni giornalisti, alla
faccia della democrazia e della trasparenza”.

Solidarietà a Corbucci é stata espressa anche dal consigliere regionale del Pd Carlo Lucherini, da Silvia Di Stefano, membro della direzione regionale del Pd e Maria Teresa Ellul, coordinatrice del circolo Pd Nuovo Salario. Dopo l’espulsione di Corbucci, dall’aula sono usciti anche i consiglieri di opposizione Fabio Dionisi, Giorgio Limardi e Romeo Iurescia. Anche alcuni consiglieri del Pdl sono usciti dall’aula provocando la caduta del numero legale.

Altri articoli