Municipio III, primo degli eletti del centrosinistra con 2.000 voti di preferenza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

MarinoOzzimoCorbucciLe elezioni di domenica e lunedì ci hanno consegnato una responsabilità importante. Quella di presentare una proposta seria per Roma e il III Municipio, che convinca i romani a tornare a votare e a scegliere con ancora maggiore convinzione Ignazio Marino, quale sindaco di Roma e Paolo Marchionne per la presidenza del III Municipio. Al primo turno è emerso un profondo bisogno di cambiamento che ha premiato il centrosinistra. Nel III Municipio abbiamo ottenuto una percentuale di voti del 46.16% con un totale di voti pari a 36.845. Oltre 12 mila voti in più dell’uscente Cristiano Bonelli, che con la sua coalizione si è fermato al 31%. Al ballottaggio dovremmo chiudere con l’esperienza del governo della destra ed aprire una nuova stagione per la città. Devo ringraziare le tantissime persone che in questi mesi, dall’ottobre scorso, mi hanno sostenuto portandomi ad essere il primo degli eletti del centrosinistra con 2.000 voti di preferenza. Un risultato davvero importante, che mi lega profondamente al territorio in cui vivo da sempre. Un ringraziamento va ai circoli del Pd Nuovo Salario e Castel Giubileo-Settebagni che hanno anche contribuito ad eleggere Marzia Maccaroni, che ha ottenuto oltre 900 preferenze. Il mio sostegno leale va al candidato presidente Paolo Emilio Marchionne, che domenica 9 giugno e lunedì 10 giugno dobbiamo andare a votare di nuovo per riattivare il III Municipio. Daje!

Altri articoli