Il Pdl non risponde sui contenuti e diffama il Partito Democratico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Continua l’attacco mediatico a colpi di volantini anonimi e manifesti abusivi da parte del centrodestra del IV Municipio. Questa mattina il Presidente Cristiano Bonelli e i suoi consiglieri per festeggiare la Pasqua hanno imbrattato i muri del municipio con un manifesto contro i consiglieri municipali del gruppo del Pd, nel quale compaiono anche consiglieri che in questi anni hanno lasciato il Partito Democratico per aderire ad altri partiti. Il manifesto non certo di buon gusto, fa parte della reazione scomposta del Presidente Bonelli che punto sul vivo ed incapace di rispondere sui suoi fallimenti: bilancio in rosso, tagli ai servizi sociali, incapacità nell’evitare le colate di cemento del prolungamento della B1 e di Casal Boccone, ritorno della prostituzione, aumento degli episodi di violenza, puzza nauseabonda dell’impianto Ama di via Salaria, dimensionamento scolastico disastroso, abbandono delle aree verdi, assegnazioni vergognose di fondi e spazi pubblici senza bandi. Per questa ragione devo dire che mi davvero impressione che le risposte del Pdl non siano nei contenuti, bensì nel tentativo anche antico di buttarla in caciara. In più sono orgoglioso della foto scelta per rappresentarmi. Quella con le cuffie da aereo usate per il primo sopralluogo in volo sull’abuso edilizio del Salaria Sport Village. Quello difeso e consentito proprio da Alemanno e Bonelli che purtroppo non conoscono davvero vergogna.

Altri articoli