Archivio

La prossima settimana il sindaco di Roma Roberto Gualtieri incontrerà a Tirana l’omologo di Rotterdam Ahmed Aboutaleb, per discutere di gestione dei

L’Assemblea capitolina con 35 voti favorevoli e un’astensione ha approvato la delibera che consentira’ a 700 agenti della polizia locale di svolgere

Rispetto a una proposta “di buon senso come quella del piano sulla chiusura del ciclo dei rifiuti e che ci permettera’ di

Il passaggio della fiaccola arriva a Roma in Campidoglio dove il Sindaco Roberto Gualtieri ha firmato la pergamena! Continua la staffetta che

Il 9 maggio è una data importante da ricordare. L’alba dei funerali di uno Stato, in cui Aldo Moro e Peppino Impastato

Questi sono i banchi vuoti in Assemblea Capitolina dove dovrebbero sedere i consiglieri del M5S. Stiamo votando gli emendamenti al Regolamento per

Buon 25 aprile! Questa mattina, come faccio ormai da qualche anno, sarò a Montesacro in III municipio per il tradizionale percorso tra

Oggi sono intervenuto al convegno organizzato in Campidoglio dall’assessore Andrea Catarci dal titolo “Roma a portata di mano: la città dei 15

Domenica pomeriggio, tre panel, quattro ore di dibattito: dalla guerra in Ucraina a Roma, passando per le politiche europee, i luoghi della

Sostegno al Cinema America

Bene la condanna ai quattro aggressori, militanti di organizzazioni neo-fasciste, che nell’estate 2019 picchiarono dei ragazzi a Roma in Trastevere perché indossavano

L’apertura straordinaria degli ex Punti di Informazione Turistica (PIT) e del Municipio XI, per richiedere la carta d’identità elettronica, ci sarà anche

Doveva essere la notte degli Oscar durante la quale sostenere la resistenza Ucraina di fronte alla cieca violenza russa. Il palco di

L’aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina ha evidenziato in maniera drammatica la dipendenza energica dell’Europa e in particolare dell’Italia dal gas russo.

La guerra in Ucraina sta producendo il più alto numero di rifugiati da un Paese, concentrati in un tempo così ristretto, nella

La situazione è piuttosto grave. Ieri il presidente degli Stati Uniti Joe Biden lo ha detto chiaramente a chi gli faceva notare