Case Ater, la «lista nera» degli abusivi di Roma

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

ater romadi www.municipio3.it
Il Corriere della Sera pubblica l’elenco della lista nera degli abusivi, che occupano senza diritti alloggi popolari nelle case dell’Ater. Nell’elenco compaiono anche le abitazioni del III municipio, occupate da persone che non hanno titoli e le sottraggono a chi attende in lista d’attesa. Le occupazioni abusive non sono soltanto situazioni storiche, alcune sono saltate fuori a maggio e gennaio di quest’anno, tra settembre e dicembre del 2012. Nel 2011, 2010 (quella fu un’annata speciale con un’ondata di ingressi fra Torrevecchia e Primavalle), 2009 e così via. A giorni i vertici dell’Ater porteranno la documentazione in Procura. La parola d’ordine è «linea dura» ma, secondo indiscrezioni, si punterebbe a uno sgombero non generalizzato.

Il patrimonio pubblico è estremamente vulnerabile, 48 mila case sono senza custode o guardiania. I 5.378 occupanti abusivi versano un’indennità di occupazione calcolata al modo del vecchio equo canone, sulla base del valore catastale. Una beffa per le oltre 30 mila famiglie in attesa di una casa popolare da anni. “Sono almeno 829 gli alloggi occupati abusivamente in III municipio” afferma indignato Riccardo Corbucci, presidente del consiglio di Piazza Sempione “c’è da anni chi ci racconta la favola che il problema dell’emergenza abitativa si contrasta con le occupazioni illegali, scopriamo invece che gli abusivi a Roma sono migliaia e sottraggono alloggi popolari ai cittadini onesti, che chiedono un’abitazione ed aspettano nella legalità ed in lista d’attesa. Bisogna procedere agli sgomberi e alla riassegnazione immediata degli alloggi a chi ne ha diritto con priorità assoluta”.

Altri articoli