Casa Donne, Corbucci (Pd): “Raggi primo sindaco donna scenda da Aventino”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

“La Casa delle Donne e’ un patrimonio di tutta la citta’ ed e’ un luogo fisico e simbolico frequentato da piu’ di 30 mila donne l’anno, che ospita trenta fra associazioni, onlus e cooperative, e dove vi lavorano 17 donne regolarmente assunte a tempo indeterminato. Sono numeri che socialmente valgono molto di piu’ di qualsiasi debito e la Sindaca di Roma Virginia Raggi dovrebbe tenerne conto nell’affrontare seriamente la questione”. Lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, coordinatore della segreteria romana del Partito Democratico. “La Sindaca e la Giunta hanno sottovalutato la portata della vicenda, lasciando che se ne occupasse una semplice consigliera comunale – spiega Corbucci – che invece di trovare una soluzione che tenesse assieme la qualita’ e la quantita’ dei servizi offerti alla citta’ con un piano di rientro del debito, si e’ lasciata andare a giudizi di parte, arrivando a liquidare il progetto della Casa come fallimentare. La Raggi esca dal silenzio, scenda dall’Aventino in cui si e’ rinchiusa e si ricordi cosa significhi per i romani aver eletto il primo Sindaco donna di Roma”.

Altri articoli