Ama, ignoti tolgono gli striscioni di protesta dei cittadini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ci si prepara alla visita di lunedì all’impianto Ama di via Salaria da parte della commissione europea petizioni. Mentre i comitati di quartiere chiedono ai cittadini di presenziare numerosi e in maniera pacifica fuori dall’impianto, per far capire ai parlamentari europei il livello di mal sopportazione ormai raggiunto dalla cittadinanza a causa della forte puzza proveniente dall’impianto; ignoti hanno rubato gli striscioni di protesta, che erano stati affissi lungo i cavalcavia sulla via Salaria. Un atto che mira chiaramente ad oscurare la protesta dei cittadini, che dura ormai da un anno alla vigilia dell’attesa visita della commissione petizioni dell’Unione Europea. Mi rendo disponibile e sono sicuro che lo faranno in molti, per sorreggere uno striscione analogo a quelli eliminati oggi, davanti all’impianto Ama di via Salaria nella giornata di lunedì, così che nessuno possa minimizzare le giuste proteste della cittadinanza.

Altri articoli